Intervallo

Si ringrazia KB per la splendida immagine.

Ci risiamo. Sono priva di ispirazione. Ho finito ieri sera il libro di cui vi parlavo, e la fine è davvero molto commovente, e ho iniziato  un libro in cui c’è un personaggio che va alla ricerca della felicità. Alla fine di uno dei capitoli dice: bisogna stare attenti a chiedere alle persone se sono felici perchè è una domanda che può creare del disagio profondo. E’ vero, profondamente vero. Soprattutto per quelle persone che non sono abituate a farsi l’esame di coscienza o a parlare con se stessi. Fa loro quella domanda e vedrai che crollano come i castelli di carta. Sono ad appena all’inizio di quel libro ed è ancora presto per parlarvene in maniera approfondita. Aspettate e vedrete. Però ne ho scritta di roba per essere priva di ispirazione. E beatevi a vedere quello splendido gabbiano in volo. Io lo fisserei per ore…

Precedente Meraviglia Successivo Meraviglia pt. II

5 commenti su “Intervallo

  1. aglajaGE il said:

    Felicità raggiunta, si cammina

    per te sul fil di lama.

    Agli occhi sei barlume che vacilla,

    al piede, teso ghiaccio che s’incrina;

    e dunque non ti tocchi chi più t’ama.

    Se giungi sulle anime invase

    di tristezza e le schiari, il tuo mattino

    e’ dolce e turbatore come i nidi delle cimase.

    Ma nulla paga il pianto del bambino

    a cui fugge il pallone tra le case

    Montale, ripensato in te da Aglaja

  2. krishel il said:

    Si vede che sei un lettore occasionale perchè altrimenti sapresti già la risposta alla domanda. No, non lo sono. Ma è la mia condizione normale. Ogni tanto mi capita di avere delle giornate buone. E sono preziose, quando questo succede.

Lascia un commento

This blog is kept spam free by WP-SpamFree.