Pure as we begin…


Corsi e ricorsi storici in cui si riprendono dei brani che era da una vita che non si ascoltava. Ho sentito l’intenso bisogno fisico di sentire questo pezzo. Le vibrazioni che ha sono di quelle purissime. Avrei voluto metterla come sottofondo insieme a quella dei Sigur Ros e invece niente. Ve la faccio sentire così, forse è meglio.  Decidete voi se sentirla o meno. Pure as we begin…Non ho più voglia di scrivere per il momento. Sta succedendo quello che accade in momenti come questi: la casa langue mentre le ombre fioriscono copiose. Va tutto bene finchè una nuvola non decide di passare dalle mie parti e rovesciare un pò di acqua. Sono diverse mattine che mi sveglio con la schiena che pizzica quando va bene, che mi impedisce di alzarmi dal letto quando va male. Il tempo sta cambiando, l’autunno sta bussando alle porte, timidamente. E’ delizioso sentirlo nonostante tutto…

"Pure as we begin
Move by will alone.
Leave as we come in.
Pure as light.
Return to one. …"

Precedente Il salmone del dubbio Successivo Various...

5 commenti su “Pure as we begin…

  1. anonimo il said:

    Pure as light.

    Return to one…

    sta frase mi calza addosso come una maglietta della salute in pieno inverno. tipo seconda pelle. bisogna capire se riusciro’ a sopportarla.

    ciao, syl

  2. ilarem il said:

    secondo me è la stagione migliore…

    tra i tanti pezzi dei tool, quello che più associo all’autunno è disposition…

    resta il fatto che intention è uno dei momenti più alti dell’ultimo album.

Lascia un commento

This blog is kept spam free by WP-SpamFree.