Piece of normalcy needed 2 years after


Due anni fa, dopo aver dichiarato di chiudere il mio blog per l’ennesima volta, ho scritto il brano “Pieces of normalcy needed” in cui descrivevo l’avvento del virus Covid19 e le conseguenze. Parlavo dell’esigenza di prendere un caffè in tutta tranquillità e di fare tutte quelle piccole cose che mi erano utili e piacevoli prima dell’arrivo della pandemia.
A due anni di distanza cosa è cambiato?
Molte cose e alcune, purtroppo, sono rimaste sostanzialmente immutate.
Ho smesso di leggere o quasi. Ho un sacco di libri ed ebook a mia disposizione – a casa e sul pc – da poter riprendere tranquillamente. Ma si è come rotto qualcosa dentro e non so come fare per rimediare.
Il fatto è che gli ebook potrei leggerli solo su pc e, se sto al pc, preferisco scrivere o chattare con gli amici su facebook.
E’ arrivato il vaccino per fortuna. Al momento in cui vi scrivo io sono vaccinata con la terza dose e sto aspettando di capire quando e se toccherà a me fare la quarta dose. Preferisco essere vaccinata che rischiare di finire in ospedale intubata.
Il covid però non è stato sconfitto, anzi, con le sue varianti miete ancora un sacco di vittime.
Vado in giro con la mascherina, mi lavo le mani ogni volta che rientro da casa, disinfetto quello che posso disinfettare e spero di non ammalarmi.
Ho ripreso a prendere il caffè al bar e sono uscita una volta la sera a mangiare fuori. La spesa adesso si può fare in tutta tranquillità senza le code che si formavano inevitabilmente durante il periodo di lockdown. Non so se ci libereremo mai della bestiaccia, la speranza non mi molla mai.
Ho perso la voglia e il piacere di viaggiare, anche per fare piccoli tragitti, anche se potrei, anche se qualche volta mi è capitato di farlo per altri motivi.
Gli ospedali ancora non accettano visitatori ed è un casino portare cambi ai pazienti.
It’s still a new normalcy.
Not needed but required.

Pubblicato da krishel

Appassionata di musica, cinema, letteratura, scrivo solo per passione quello che mi passa per la testa.

2 Risposte a “Piece of normalcy needed 2 years after”

  1. Cara Krish, mi fa molto piacere rileggerti. Come scrivevi da me, pure io non riesco ad essere continuativa, mi areno per settimane intere. Temo che la vita non sarà mai più quella di prima.Ancora non ho ben capito come sarà. Un abbraccio grande.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.