My hidden place

In quasi due anni che mi leggete avrete capito che ancora non ho capito bene cosa sia una donna e come esserlo. Questo disco potrebbe essere un buon aiuto. Vespertine di Björk è fondamentalmente, profondamente un disco femminile. Non solo perchè è una donna ad interpretarlo. E’ delicato, dolce e forte nello stesso tempo. E’ espressione di una splendida vitalità carnale e di una bellezza che sfiora il divino. Ha una sua tenerezza molto naif, una dolce e intensa fragilità eppure con quanta forza e passionalità canta l’amore nell bellissima Pagan poetry. Il capolavoro in una vera opera d’arte. In questa canzone c’è anche un effetto corale, l’effetto dei sentimenti prorompenti dall’interno: "I love him" della sola voce, all’esterno "She loves him" del coro. Mi è difficile parlare di questo disco non perchè sia brutto ma perchè tutte le parole che potrei scegliere per farlo non sarebbero sufficienti. E’ un’opera che va a scovare dei lati di me profondamente nascosti,lati che non pensavo nemmeno esistessero eppure ci sono. Eppure sono li. Guardate negli occhi la donna che avete accanto, cercate di catturare lo sguardo che vi rivolge, quella impercettibile luce sconosciuta a coloro che non sanno osservare attentamente. Guardate quanto è bella e quanto brilla. Forse avrete una minima idea di cosa smuove questo disco in chi l’ascolta…
P.S. Forse dovrei smetterla di fare le ore piccole.
Precedente My hidden place Successivo Awakenings

6 commenti su “My hidden place

  1. Odoro Björk anche se non ricordo mai i titoli delle canzoni ;)Sempre più simili direi :)Buon inizio settimana a te!PS: tutto ciò che si scatena..ti libera..

  2. Io sono Deficiente & Cretino, ma a volte (e a tratti) l'ho descritto come un proseguimento decisamente femminile di Kid A, anche se sono diversi, anche se Kid A è glaciale in un altro modo, anche se non c'entrano niente eccetera. Entrambi li ho ascoltati tante volte di notte, senza disturbanti rumori esterni, in modo da cogliere tutti i suoni.Probabilmente però è per il suo essere così femminile che non riesco a "sentirlo" come lo senti tu e preferisco l'altro Mostro.

Lascia un commento

This blog is kept spam free by WP-SpamFree.