Electrical storm.


Sono due sere che ho sognato a tema temporalesco. L’altro ieri notte ho sognato che ero al pc, mi giro a vedere la finestra e c’era una nuvola nera con dei fulmini che uscivano fuori. Ma stranamente nè Birillo, nè io avevamo paura. Ieri notte ho sognato che eravamo in casa, stavo parlando con i miei e guardando verso la finestra, mi accorgevo che pioveva forte. Un vero e proprio temporale classico. Poi poco dopo sono seduta con il capo sul tavolo che sto malissimo: mi manca il respiro. Non riesco a chiamare nessuno e nessuno si accorge che sto male. Mi ricordo che ho pensato: ” Mi sta per venire un infarto”. Ieri sera invece ero dalla parrucchiera e stavo per decidere il colore dei capelli. Lo volevo più scuro di quello che ho ora, non so perchè. Il tempo francamente non mi ricordo com’era, forse sereno. Avete appena visto un esempio del mio delirio onirico. E per alleggerire un po’ l’atmosfera perchè sto blog ultimamente è diventato troppo triste: ho risentito la voce del mio angelo dei libri. Sono andata alla Berio che è l’unica biblioteca aperta il venerdì pomeriggio e in pochi secondi sono uscita fuori con quattro bei libri che cercavo da tempo. Non ho trovato Chocolat, che prima o poi leggerò. Forse non è ancora il momento giusto, chissà…

Precedente Incazzata nera. Successivo Electrical storm.

3 commenti su “Electrical storm.

Lascia un commento

This blog is kept spam free by WP-SpamFree.