E son soddisfazioni.

Sono soddisfazioni scoprire di essere fan dell’Ambasciatore della coscienza 2008. Cosa sto dicendo?
Art for Amnesty, la struttura di Amnesty International che si occupa di eventi artistici per sensibilizzare l’opinione pubblica sui diritti umani, ha annunciato oggi che Peter Gabriel è stato nominato Ambasciatore della coscienza 2008. La cerimonia di consegna del Premio ha avuto luogo all’Hard Rock Café di Londra, mercoledì 10 settembre.

Peter Gabriel è da decenni un attivista per i diritti umani. È stato accanto ad Amnesty International nel "Conspiracy of Hope Tour" del 1986 e nello "Human Rights Now! Tour" del 1988. Successivamente, ha fondato "Witness", una video-community che svolge campagne per i diritti umani e, da ultimo, "The Elders", un gruppo di personalità autorevoli che cerca di risolvere per via diplomatica i problemi più intricati del pianeta.

"Peter è protagonista della lotta per i diritti umani e la giustizia da un quarto di secolo, ormai" – ha dichiarato Bill Shipsey di Art for Amnesty – "e le meravigliose cose che ha fatto, non solo con Amnesty, giustificano in pieno la sua nomina ad Ambasciatore della coscienza".

Il Premio Ambasciatore della coscienza, giunto alla sua sesta edizione, è un riconoscimento alla straordinaria leadership e partecipazione alle campagne per proteggere e promuovere i diritti umani. Ispirato a una poesia scritta per Amnesty International dal Nobel per la Letteratura Seamus Heaney, intende promuovere l’azione di Amnesty International associandone il nome alla vita, al lavoro e all’esempio dei suoi Ambasciatori. Nelle precedenti edizioni, il riconoscimento è andato a Nelson Mandela, U2, Mary Robinson e Vaclav Havel.

Il Premio Ambasciatore della coscienza verrà conferito a Peter Gabriel da The Edge, chitarrista degli U2, in una cerimonia che ha avuto luogo all’Hard Rock Café di Londra, mercoledì 10 settembre. Quel giorno, Amnesty International lancia "Small Places Tour 2008", il più ambizioso progetto musicale promosso dall’organizzazione per i diritti umani negli ultimi vent’anni.

La cosa che mi domando è: quanta bile si sarà fatto Bono Vox per una notizia del genere? Scherzi a parte avevo preparato un post particolare su un video che mi ha colpito molto. Però da buona fan quale sono ho preferito parlarvi di lui. He’s simply the best!

Precedente Afraid of falling down Successivo Had a bad day

5 commenti su “E son soddisfazioni.

  1. krishel il said:

    Uhm concerto gratuito… immagino che fosse quello che a fatto ad Arzachena, in Sardegna. Dammi la conferma, per favore. E se tua madre ti avesse diseredato beh avrei anche potuto capire.

    Scherzo ovviamente.

  2. OrkaLoca il said:

    (scusa commento di prima partito male -_- cancellalo pure)

    ecco…. io peter gabriel non lo conoscevo fino a pochi anni fa, quando mi è capitato di vederlo in concerto gratuito e dire a mia madre, che era tutta esaltata “MA QUESTO CHI E’?”

    c’è mancato poco che non mi diseredasse :p

    poi ho scoperto chi fosse e devo dire che m’è piaciuto e mi piace ^_^

  3. krishel il said:

    Beh ti sei firmato in pratica. Secondo me Faletti si è fatto quel look apposta per somigliare a Peter Gabriel. E non sarebbe neanche il solo…

Lascia un commento

This blog is kept spam free by WP-SpamFree.