30 giorni di musica: Day 6 Le nuvole

Questo brano è il primo del disco Le nuvole di De Andrè, un disco che per me ha significato casa, ha significato Genova. Prendete una ragazzina disadattata in un posto che non sentiva suo. Un posto in cui niente le era familiare. Aggiungete una nostalgia devastante al punto che, per rimediare, sarebbe stata capace di farsi un lungo viaggio in aereo da sola. E poi arriva questo disco. De Andrè, la sua voce, il suo cantare in genovese. Ed è stato come ritrovare Genova in un istante.
P.S. Come dice il testo della canzone: Vanno, vengono… e una nuova anima è venuta nel mondo stanotte. E’ uno scriciolino di nome Valeria nata ieri notte quasi alle due. Non si sa molto di lei ancora ma una cosa la so per certo: che ha due genitori splendidi. Bienvenida chica.

Vanno vengono
ogni tanto si fermano
e quando si fermano
sono nere come il corvo
sembra che ti guardano con malocchio

Certe volte sono bianche
e corrono
e prendono la forma dell’airone
o della pecora
o di qualche altra bestia
ma questo lo vedono meglio i bambini
che giocano a corrergli dietro per tanti metri

Certe volte ti avvisano con rumore
prima di arrivare
e la terra si trema
e gli animali si stanno zitti
certe volte ti avvisano con rumore

Vengono vanno ritornano
e magari si fermano tanti giorni
che non vedi più il sole e le stelle
e ti sembra di non conoscere più
il posto dove stai

Vanno vengono
per una vera mille sono finte
e si mettono lì tra noi e il cielo
per lasciarci soltanto una voglia di pioggia.

Precedente 30 giorni di musica: Day 5 Successivo 30 giorni di musica: Day 7 I was your sorry-ever-after.

Lascia un commento

This blog is kept spam free by WP-SpamFree.