La consueta passeggiata al Porto antico molto spesso può essere l’occasione per delle sorprese. E’ quello che mi è accaduto oggi pomeriggio. Si tratta di una delle tante iniziative che Genova organizza per il Festival della Scienza. Questa era una mostra a libera entrata e prendeva la figura di Superman come scusa per spiegare alcune cose molto interessanti. C’era l’angolo dedicato ai suoni. Attraverso filmati e contributi sonori, mostravano dei rumori che solitamente non sentiamo oppure a cui prestiamo poca attenzione: il camminare di una lumaca, un geco che si arrampica, una farfalla che sballe le ali, una medusa che avanza nell’acqua, la brina che si scioglie (il suono è sbalorditivo per la sua forza) e le bollicine di un bicchiere di birra e le dita che tamburellano sul vetro. In un altro padiglione mostravano come è possibile sollevare i carichi attraverso il gioco di leve, c’era una pista per gli aerei di carta (e un bambino è stato talmente abile da costruirne uno che volava perfettamente), la velocità della luce e la possibilità che da di far viaggiare le informazioni attraverso le fibre ottiche e molto altro ancora. Se siete a Genova oppure passate di qui in questi giorni provate a dare un’occhiata. Ve lo consiglio.

Precedente Successivo

Un commento su “

Lascia un commento

This blog is kept spam free by WP-SpamFree.