Sometime…


Si ringrazia mippy per la splendida immagine.

A volte ritornano. Capita che stai scorrendo le immagini sul solito sito dove le guardi e poi qualcosa ti ricorda il tuo sogno. Krishel ricordi il tuo sogno? Un sogno fatto di templi, di ciliegi in fiore, di un luogo lontano. Ricordi il Giappone Krishel? Ho abbandonato il libro Sciamani di Hanckock. Non mi piaceva la tesi che espimeva. Partiva da un presupposto: che per essere sciamani bisogna sempre e comunque ricorrere a degli addittivi. Tradizionalmente è stato così ma sono da sempre convinta che il cervello da solo, se opportunamente stimolato, ti porta a stati altri. E che uno sciamano riesce a essere tale in base a quello che è dentro e non per merito di una pianta allucinogena. E quindi ho lasciato perdere. Ora sto leggendo "La via del Wyrd". Fa parte del mio regalo di Natale.  Dicevo a volte ritornano ed è tornata pure Ba ba dei Sigur Ros. Di tanto in tanto sento il bisogno di innocenza, di dolcezza. Sono sempre più stanca e sempre più fragile. Deve essere normale. Ho letto in giro che bisogna rivalutare la fragilità, che può essere una forza. Vorrei essere meno impreparata, meno pesce fuor d’acqua, meno…  boh. Non lo so neanche io.
E uccidiamoli questi criceti una volta per tutte…

Precedente Keys Successivo Senza meta

8 commenti su “Sometime…

  1. Riyueren il said:

    Oops, non è che lo hai letto da me che la fragilità è una forza? Dico così perché lo penso ed io scrivo sempre quello che penso (in uno degli ultimi commenti che ho fatto. Dove nella fragilità comprendo anche l’ essere se stessi, senza corazze: certo, essere se stessi espone a non pochi attacchi (assai “vampireschi”, tu mi capisci), ma sono convinta che, almeno per me, la strada è questa.

    Quanto alla tua idea sullo sciamano che non ha certo bisogno di assumere sostanze strane, concordo pienamente. Il nostro cervello è perfettamente in grado di fare tutto da solo, senza “aiuti”.

    Un abbraccio. E buon fine settimana! :*

  2. Sciarpi il said:

    Allora, per dovere di cronaca, io ero rimasto al primo Vista che uscì e insomma, due palle. Io ho preso la versione a 64bit Home Premium e anche se all’inizio ero scettico, ora piano pianino mi sto ricredendo. Graficamente non c’è niente da dire, è un programma un pò coglione perchè va un pò addomesticato. Dalla sua parte ha il fatto dei driver per qualsiasi periferica (non troppo vecchia ovviamente). Ovvio, io ho un Core 2 Duo da 3 Giga e 4Gb di Ram e il tutto è molto più facile e sinceramente non so su un portatile come possa girare. Parlando di portatili io te li sconsiglio, se non hai intenzione di giocarci con la cifra di un portatile ci prendi un desktop bello discreto!

    Appena mi connetto a Msn ne parliamo “dal vivo”.

  3. LauraGDS il said:

    i criceti hanno una vita media di tre anni: ma i tuoi sono decisamente più resistenti :PPPPPPP

    Magnifico kimono: ora capisco meglio le meravigliosità (termine probabilmente inventato or ora) che indossava Sayuri.

  4. joshispawnbrood il said:

    oddio, forse hai ragione.

    il potere dell’autore di sciupare qualsiasi cosa è sempre molto forte.. basti pensare alla Isa Donelli e al suo libro sui tarocchi.. xD

  5. joshispawnbrood il said:

    Kri , lo sciamanesimo, come mi fanno notare.. è una disciplina di Terra.

    Aspirando all’aria non si può che obbligarsi ad un distacco sicuro, come l’ebrezza.

    Non conosco il libro in questione, ma a seconda della provenienza, ogni cultura ha le sue sostanze 🙂

    E’ questo un male?

    solo per chi ne è convinto =)

  6. Sesostris il said:

    Non so se ci sia una “forza” nella fragilità, anche perchè chi scrive ora è un grumo di frammenti… ma sicuramente un carattere sensibile potrebbe apprezzare meglio i ciliegi in fiore…

    ps: grazie per la canzone, mi piace un casino e avevo voglia di risentirla…

Lascia un commento

This blog is kept spam free by WP-SpamFree.