Planet Rock

Quello che vedete qui sopra è il logo di programma radiofonico che più ha inciso nella mia vita come fruitrice di musica. Planet Rock è andata in onda sulle frequenze di Radio Rai a partire dal 4 novembre 1991 sino al 31 dicembre 1996, subendo un periodo d’interruzione (per volere dei vertici della RAI) dal 30 settembre 1994 al 31 gennaio 1995. Prodotta da Eodele Bellisario (che non ringrazieremo mai abbastanza per la sua lungimiranza) Planet Rock ha raccolto il testimone di un’altra celebre trasmissione di Radiorai: Stereodrome.Tantissime le voci che si sono alternate al microfono di Planet Rock a partire da quella di Luca De Gennaro (primo conduttore della trasmissione) per passare a voci storiche della Rai come quelle di Rupert, Riccardo Pandolfi, Gennaro Iannuccilli, Mixo, Franz Roccaforte, Marco Basso e Paolo Gironi. Accanto ad essi nomi importanti del giornalismo musicale italiano come Alberto Campo, Fabio De Luca, Claudio Sorge, Paolo Ferrari e Federico Guglielmi, oltre che a preziosi collaboratori come Elena Frova, David Nerattini e Guido Chiesa. Un ruolo fondamentale lo ha svolto la segretria telefonica Pilla che ha raccolto migliaia e migliaia di messaggi tra i quali ricordiamo quello di Frankie Hi NRG che fissò sul nastro di Pilla la sa celebre Fight Da Faida molto tempo prima che finisse incisa su di un pezzo di vinile. Nel corso della sua intensa esistenza Planet Rock ha messo in onda il meglio delle produzioni musicali dell’epoca ospitando mostri sacri del rock come Iggy Pop e Robert Plant, emergenti destinati al successo come Radiohead e Soundgarden, trasmesso centianaia di concerti ripresi in Italia ed in ogni parte del mondo, mettendo in evidenza il fior fiore degli emergenti italiani di quegli anni. Perchè ve ne parlo solo ora? E’ stato complice un’articolo in un forum in cui si chiedeva di raccontare il nostro percorso musicale ed è venuto fuori parlandone con altri utenti. Poi ho scoperto che esiste un myspace: Planet Rock (cliccate) e quando ho aperto la pagina e sono partite le note della sigla dei lacrimoni di commozione sono scesi dagli occhi. Se per caso qualcuno di quelli che hanno sentito, partecipato in ogni modo possibile a quella meravoglia di programma, passasse di qui fatti sentire e lascia il tuo ricordo. Grazie.
Precedente Is anybody up there? Successivo One more kiss dear...

3 commenti su “Planet Rock

Lascia un commento

This blog is kept spam free by WP-SpamFree.