Last days…


Guardate questa immagine e avrete una minima idea del casino che c’è ora in ufficio. Come ho annunciato diverso tempo fa l’ufficio di Genova chiude e io sto in pratica impacchettando tutto perchè possano spedirlo da qui alla sede centrale. Me la sto prendendo comoda a dir la verità perchè sono giorni che la schiena mi pizzica in modo esagerato e alzare scatole piene di documenti e simili non è esattamente salutare per la schiena. E per sovrammercato aggiungo anche un dolore infinito alle mani che mi rende difficile eseguire i lavori normali e persino di digitare alla tastiera e graficare come Dea comanda. Stamattina ho pensato: sono fortunati che sono appassionata di grafica e che per emergenza ho saputo risolvere una piccola modifica di una testata. E’ da quando lavoro qui che ne ho fatto mille di sti salvataggi di culo a iosa. Per il resto continuo come al solito. Medito di trasferire il pc e la pv in camera mia dove almeno una presa funzionante ci sarebbe. L’unico problema è la presa telefonica e devo informarmi su dei modem senza fili se potrebbero fare al caso mio. Visto che finora mio fratello non si è sbattuto più di tanto per ripristinarmi una presa. Altra riprova del fatto che le cose tecniche me le devo gestire da sola: si sono fulminate le luci della cappa in cucina. Indovina chi è che ha smontato il tutto per cambiare la lampadina? Indovinato. Tranquilli niente dubbi, nè traumi. Semplicemente solo un po’ di amarezza.

Precedente Last days... Successivo Could be blue

Lascia un commento

This blog is kept spam free by WP-SpamFree.