I'm going slightly mad…

La vostra padrona di casa è impazzita e vi mostra tre esempi di abiti che indosserebbe se solo avesse il fisique du rôle. Partiamo dal primo signori e signore: un abito molto da dea gotica perchè sono sempre stata una gothic inside. Ma non ho mai avuto modo di mostrarlo al mondo. E poi lo sanno tutti che il nero non solo è un classico ma anche snellisce che è una meraviglia. Secondo modello: sari indiano delle varie sfumature di azzurro. Sul colore non penso sarà un mistero per voi se dirò che è il mio preferito in assoluto. Ho visto parecchie donne indiane girare per il centro genovese indossando splendidi sari. Mi piacerebbe sapere da chi si riforniscono. Ho idea che mi starebbe di incanto. E terzo e ultimo modello uno splendido kimono nero con motivi floreali fucsia. Si lo so la modella non è un gran che ma era l’abito che mi interessava di più. Avevo bisogno di un post di questo tipo. Perchè a volte è bello giocare con le immagini e con le parole, è bello non pensare per una volta ai massimi sistemi, alle belle persone che si massacrano e non vedono la propria bellezza. E’ bello non pensare al mondo che è quello che è. Nel bene e nel male. Avevo bisogno di leggerezza e di luce. In un periodo in cui me ne arriva poca. Ecco cosa chiederei se potessi avere la famosa bacchetta magica. La possibilità di giocare ogni giorno con la mia immagine senza problemi di nessun tipo. Ho necessità di reinventarmi perchè, ancora una volta, quello che vedo non mi piace. Vedo una persona spenta, disillusa, rinchiusa in un’ostrica (è vero, Spirit, sono una ragazza ostrica) e tutto questo pian piano mi sta stretto sempre di più. Ma alla fine so bene che continuerò a lamentarmi senza agire. Sono brava in questo. Ma ora non ci penso, per ora preferisco immaginarmi come starei in uno dei vestiti che vi ho mostrato nell’immagine li sopra…
Precedente I'm going slightly mad... Successivo World in my eyes.

12 commenti su “I'm going slightly mad…

  1. LauraGDS il said:

    @ aenima: Mi spiace il commento l’ho scritto tropo di fretta e ne è risultata un offesa, quando voleva essere il mio parere. Personalmente se ti esprimessi a parole lo preferirei: potrei capire decisamente meglio quello che vuoi dire. Le immagini trovo che lascino troppa libera interpretazione soggettiva, oltre ad occupare un sacco di spazio come kb. Meglio ancora se ci raccontassi della storia dei vestiti, che credo tu conosca.

  2. krishel il said:

    Mi sa che qui dentro si respira un’aria negativa di tensione. Faccio per un momento la moderatrice antipatica. Diamoci tutti una calmata. Grazie.

  3. LauraGDS il said:

    non c’entra col post questo commento, ma che brutta che è la foto pubblicata a aenima! è triste e non c’entra niente. se magari avesse raccontato della storia degli abiti anzichè occupare spazio con una brutta foto….

  4. mammagiovanna il said:

    Il gioco può iniziare con un sogno…forza cucciola!

    PS: non sono gli abiti a portare noi, ma noi loro…quindi? Perché non farti un regalo e inizia a donarti questa emergenza, inizialmente solo a te stessa e poi pian piano a chi ami…(capisci a me…)

Lascia un commento

This blog is kept spam free by WP-SpamFree.